Oruxmaps

Oruxmaps: come aggiungere le Google maps

Su Oruxmaps sono già presenti all’installazione diverse mappe online ed è prevista la possibilità di aggiungerne altre, noto che sia il map provider che le rende disponibili. Ma nelle ultime versioni (dalla 5.5.9 in poi)  per motivi di copyright, sono state tolte le usatissime Google maps, in particolare quella satellitare (o Google earth). Vediamo allora una semplice soluzione per renderle di nuovo presenti nell’elenco delle mappe selezionabili come sfondo.

menù mappe

Nella barra dei menù in alto di Oruxmaps è presente il bottone per la gestione delle mappe, premendo il quale si hanno a disposizione le voci come mostra la figura accanto ed in particolare Cambia Mappa con il quale appunto si può cambiare la mappa di sfondo attualmente visualizzata.

Selezionando questa voce appare l’elenco delle mappe disponibili distinte in due gruppi:

  • mappe online: quelle fornite da un provider di mappe e quindi disponibili se c’è un collegamento Internet attivo
  • mappe offline: quelle salvate nella memoria del telefonino e quindi disponibili anche in assenza di un collegamento dati.

Per quanto riguarda le mappe online esse sono suddivise a loro volta in quattro gruppi:

  • livelli (layers): sono le mappe disponibili come servizio di tiles;
  • multimappe: sono mappe sovrapposte, con una mappa base ed altre trasparenti sovrapposte, create partendo da mappe livelli o WMS;
  • WMS: sono le mappe rese disponibili tramite il protocollo WMS (Web Map Service);
  • WMTS: sono le mappe rese disponibili tramite il protocollo WMTS (Web Map Tile Service).

Comunque dal punto di vista dell’utilizzatore finale questa distinzione importa poco, perché la loro visualizzazione prescinde dalla tecnologia del servizio online che le rende disponibili.

Noi in questo articolo vogliamo occuparci delle Google maps che ricadono nel primo gruppo (livelli), il quale a sua volta è organizzato in cartelle distinguendo:

  • mappe che riguardano l’intero globo (WORLD);
  • mappe che riguardano una determinata nazione (ES, UK, HU, US, … etc)

mappe online

Quando installiamo Oruxmaps (al momento che scriviamo la versione più recente è la 7.4) le mappe online preconfigurate per l’intero globo sono quelle, con diversi stili di vestizione grafica, basate su OpenStreetMap (OSM) a partire dallo stile di default: Mapnik. Non abbiamo invece niente che riguardi specificatamente l’ Italia (IT).

In ogni caso Oruxmaps prevede la possibilità di aggiungere, oltre a quelle preconfigurate, altre mappe sia online che offline, con delle apposite funzioni che si accedono premendo sul bottone “+”.

aggiungi mappe

In realtà, almeno fino alla versione attuale, questi strumenti ci aiutano per aggiungere delle mappe offline oppure online da sorgenti WMS/WMTS, ma non ci consentono di aggiungere mappe online del tipo “livelli”.

Niente paura, anche se non si può fare dall’interfaccia dell’app, esiste comunque un modo relativamente semplice per farlo; vediamo come.

Il file onlinemapsources.xml

Le mappe del tipo “livelli” sono configurate in un file XML denominato onlinemapsources.xml che si trova nella memoria interna del telefono e precisamente nella cartella  /oruxmaps/mapfiles; in altre parole le mappe online che compaiono nell’elenco che vediamo sotto il gruppo Livelli, sono configurare dentro questo file che ha la seguente struttura molto semplice:

dove ogni blocco di righe compreso tra <onlinemapsource uid=”N”> …. </onlinemapsource> contiene tutti i parametri che definiscono una mappa online ed in particolare:

  • il suo nome: <name>….</name>
  • L’URL del servizio che la rende disponibile sul web: <url>…..</url>

Non ci interessa spiegare qui  cosa significano i vari parametri che definiscono un servizio di mappa online, ma ci soffermiamo solo sul nome perchè tramite esso è possibile distinguere e quindi raggruppare le mappe tra: quelle che riguardano l’intero globo e quelle di una data nazione. La regola è molto semplice:

  • se il nome non contiene un suffisso (XX), la mappa viene messa nel gruppo WORLD, per esempio: <name>OpenStreetMap Mapnik</name>;
  • se il nome è seguito da un suffisso (XX), la mappa viene messa nel gruppo della nazione con sigla (XX), per esempio: <name>Statkart Topo2 (NO)</name>.

Il file onlinemapsources.xml può essere modificato con un qualsiasi editor di testo e potete farlo direttamente sul telefonino (se avete un editor  per Android) oppure copiando il file su PC, editandolo e poi ritrasferendo la copia modificata nella memoria del telefono.

In questo modo è possibile: modificare/aggiornare le informazioni relative ad una mappa, aggiungere una nuova mappa, cancellare una mappa. Naturalmente ogni volta che fate delle modifiche, per vederne gli effetti sull’elenco mappe nell’interfaccia di Oruxmaps, dovete riavviare l’app.
Un piccolo consiglio pratico: vi conviene comunque conservare una copia del file onlinemapsources.xml originario (quello dell’installazione).

Definire i servizi di Google maps

A questo punto è relativamente facile aggiungere nuovi servizi di mappe online su Oruxmaps, se ovviamente conoscete tutti i parametri che servono per definire la data mappa. Se leggete il manuale di Oruxmaps, sotto il capitolo “Mappe” (verso la fine del manuale in italiano) trovate una spiegazione del significato di questi parametri e come vanno specificati.

Nel caso delle Google maps non dovete preoccuparvi perchè vi indichiamo noi, quali sono esattamente i blocchetti di righe che dovete inserire nel file onlinemapsources.xml, eccoli qua:

Potete inserirli nel file onlinemapsources.xml dove volete, ovviamente senza sovrascrivere o interrompere le definizioni delle altre mappe già esistenti; magari per semplicità potete metterle all’inizio. L’importante è che siano dentro i tag principali <onlinemapsources> …. </onlinemapsources>.

Fatto questo, riaprendo l’elenco della mappe online, sotto il gruppo WORLD  compariranno anche le quattro Google maps: Google Maps (quella base), Google Earth (satellite), Google Hybrid e Google Terrain. Buona visione !!

Google maps su Oruxmaps

 

se questo articolo ti è piaciuto condividilo: